“La vita è un viaggio e chi viaggia vive due volte.” – Omar Khayyam – (Poeta Persiano del XII secolo)

Il mio nome è Nadia. Sono una tour leader (o “accompagnatrice turistica”) e nella mia vita ho visitato molti paesi: non tanto per trovare me stessa, quanto per imparare a vivere davvero e scoprire chi sono.
Da ogni persona incontrata in questo mio peregrinare, ho sempre imparato qualcosa. Una delle ragioni per cui amo il mio lavoro è proprio questa: la possibilità di incontrare persone di culture e origini diverse. Pensate poi: ho la fortuna di incontrarle in uno dei momenti più belli e spensierati della loro vita… le vacanze!
Venezia, dove vivo, è la più bella città del mondo. Sembra piccolissima, ma tra i suoi canali e i suoi palazzi si è per secoli concentrata una ricchezza incalcolabile di arte, architettura e storia, che ne hanno fatto un luogo unico nel suo genere. Fu per lungo tempo capitale di una potenza economica e militare, dominatrice di traffici marittimi (in particolare con l’Oriente) e capace di tener testa a formidabili “concorrenti” quali persino l’Impero Ottomano!

Forse proprio per questo Venezia, ogni anno, è visitata da milioni di “Turisti”: visitatori sovente ammassati in grandi gruppi e che, cuffiette in testa e orologio alla mano, finiscono col correre tutto il giorno dietro a una bandierina. Molti vedranno esattamente gli stessi luoghi (Piazza San Marco e Rialto in primis), percorrendo le stesse calli, attraversando gli stessi ponti, scattando le stesse identiche fotografie… Che cosa ricorderanno alla fine della loro vacanza, mi chiedo? Soprattutto: quante belle cose si perderanno per il semplice fatto di non aver svoltato su questa calle, piuttosto che su quest’altra? Spesso ho cercato di fermarmi per suggerire loro un itinerario alternativo o indicare una chicca nascosta, ma non sempre è stato possibile e questo mi ha reso sempre un po’ triste…
Nella mia accezione del termine, “viaggiare” significa infatti “scoprire”, perciò chi viaggia dovrebbe avere un costante desiderio di conoscere e imparare cose nuove, di vedere…“di più”. A Venezia un “Viaggiatore” non si accontenterebbe di sfrecciare per il centro, ma vorrebbe scoprire TUTTA la città per viverla appieno: ammirandone i monumenti, imparandone usi e costumi, assaggiandone i cibi tipici… insomma, divertendosi. E così facendo ricordarsi non solo cosa ha visto, ma soprattutto le emozioni provate (e gli occhi di chi lo ha guidato).

L’idea di Friend in Venice nasce proprio da qui.
Vorrei invitarvi a visitare Venezia non come semplici Turisti, ma come veri Viaggiatori.
Vorrei mostrarvi come uscire dalla strada maestra, per scoprire gli angoli più misteriosi e nascosti di questa bellissima città che non è solo Piazza San Marco: è ANCHE Piazza San Marco.
Vorrei darvi l’opportunità di vivere per un giorno da veneziani insieme con una veneziana “DOC”, accompagnati da una persona entusiasta di accogliervi come lo sarebbe una vecchia amica: la vostra “Amica a Venezia”, perché no?

Scegliete Friend in Venice per la vostra visita: parleremo di Storia, Arte, Architettura, Artigianato, Tradizioni Culinarie, Leggende, Curiosità… o di quel che v’interessa di più!
Perché lo so: come me, anche voi siete perennemente in viaggio anche quando state fermi. Anche voi volete scoprire l’anima più autentica di questa stupenda città, e fare del vostro tempo qui un’esperienza speciale e memorabile.

A presto allora amici… vi aspetto!

Nadia, la vostra “Friend in Venice”

Venice Private Guide – Accompagnatore Turistico

Accompagnatore Turistico: Definizione